Bankroll scommesse, ecco come gestirlo nel migliore dei modi

Quando si parla di scommesse sui vari eventi sportivi, si fa riferimento a un divertente sistema di intrattenimento per tante persone, a cui ci si deve approcciare sempre con grande moderazione, nonché con la dovuta passione. Interessante notare anche il boom delle scommesse sugli eSports che, nel lockdown, si sono affermati come vero e proprio sostituto degli sport tradizionali.

Visto che in palio ci sono dei soldi veri e non quelli del Monopoli, è fondamentale prestare la massima attenzione a conservare rigore e disciplina nella gestione della somma di denaro che si decide di investire nelle scommesse sportive. Di conseguenza, torna decisamente utile conoscere i sistemi più affidabili da sfruttare nella gestione del bankroll, così come dare un’occhiata alle principali strategie di money management dedicate proprio alle scommesse, che variano in relazione ai profili di rischio che si ha intenzione di rispettare, ma anche alla disponibilità economica di ogni singolo giocatore.

La diffusione dei bookmakers stranieri

Una delle tendenze che si sta riscontrando ultimamente nel mondo delle scommesse online è certamente quella relativa alla sempre maggiore incidenza dei bookmakers stranieri, che sono in grado di offrire non solo dei palinsesti ricchi e variegati, ma pure delle quote decisamente interessanti da cogliere al volo.

Molto importante, però, informarsi perfettamente sulle caratteristiche che ogni portale di scommesse straniero dovrebbe avere per potere essere considerato sicuro e affidabile. In tal senso, confronto solo le soluzioni migliori è la cosa più adatta e ci sono diverse piattaforme online che consentono proprio di approfondire tale argomento, evitando di dover perdere ore e ore nella ricerca di informazioni, ma trovando tutto ciò di cui si ha bisogno direttamente all’interno di un solo sito, che viene manutenuto sempre attivo ed aggiornato in modo costante e preciso.

Fonte: www1.bookmakerstranieri.it

Quali sono gli aspetti basici da sapere

Se vi state per avvicinare al mondo delle scommesse online senza avere la benché minima conoscenza del concetto di money management, state commettendo un grave errore. Il bankroll in riferimento alle scommesse sportive equivale a quella somma di denaro che deve essere stabilita in via preliminare e prioritaria da parte del giocatore. Tale decisione in base a cosa deve essere presa? Si deve tener conto di vari fattori che possono incidere, tra cui indubbiamente quello più influente è rappresentato dalle proprie disponibilità economiche.

Dopo aver deciso a quanto debba ammontare il bankroll, ecco che si può provvedere ad assumere una decisione sulla strategia migliore da usare per la sua gestione. Ci sono vari metodi che vengono proposti al giorno d’oggi: il consiglio migliore da seguire è quello di fare una scelta tenendo conto soprattutto del profilo di rischio.

Un altro aspetto su cui vale la pena soffermarsi è legato al fatto che non ci sono delle strategie infinite: ciascun sistema deve avere, necessariamente, una sua fase iniziale e una sua fase finale, che arriva nel momento in cui l’obiettivo prefissato viene raggiunto. Successivamente, nulla vieta di riproporre la medesima strategia, ma è fondamentale darsi delle scadenze, in maniera tale da assegnare la giusta importanza al denaro che si potrebbe vincere, oppure per riflettere quello che viene investito.

La strategia della percentuale fissa

Si tratta di un metodo che viene consigliato, spesso e volentieri, a chi si avvicina per la prima volta al mondo delle scommesse. La strategia della percentuale fissa è veramente semplicissima da mettere in atto. Dopo aver definito la somma del bankroll, ecco che si deve provvedere a scegliere una percentuale che deve essere investita in ciascuna singola giocata, stabilendo un obiettivo di vincita. Il passo successivo sarà molto semplicemente quello di cominciare a scommettere, avendo ben in mente il fatto di dover puntare sempre la stessa cifra in ogni occasione.

Un esempio

Proviamo a fare un esempio per rendere il tutto più chiaro. Nel caso in cui si sia deciso di sfruttare un ammontare di 400 euro come bankroll per le scommesse sportive, avendo come fine ultimo quello di un ROI del 30%, ovvero un guadagno netto di 120 euro, bisogna investire su ogni giocata il 5% del bankroll.

In questo caso, la somma iniziale di ciascuna puntata sarà pari a 20 euro. In questi casi, si fa riferimento all’ammontare iniziale perché se la percentuale di bankroll da investire resta invariata, ecco che la somma che deve essere puntata varia ovviamente.

Puntando 20 euro su una partita che presenta una quota pari a 2.50, e incassando 50 euro, ecco che tale somma dovrà essere sommata al proprio bankroll che, di conseguenza, arriva a toccare i 430 euro (400 euro a cui vanno sottratti i 20 euro puntati, a cui va sommata la vincita di 50 euro). Quindi, è abbastanza facile intuire come la giocata successiva deve essere pari a 21,5 euro, ovvero il 5% del nuovo bankroll.

Vantaggi e svantaggi

Uno dei vantaggi della strategia a percentuale fissa è quello di correre un pericolo veramente contenuto di perdere il proprio bankroll. Il motivo? Il fatto di aver stabilito una percentuale fissa aiuta tantissimo, che ovviamente può anche essere più bassa del 5% riportato all’interno dell’esempio. Tra i punti deboli di questo sistema c’è sicuramente quello di non poter effettuare più puntate in contemporanea. Per farla breve, non si possono giocare delle schedine multiple, dal momento che ciascuna giocata deve avere una perfetta corrispondenza in una ben precisa parte di bankroll. Chiaro che un altro svantaggio di tale sistema è legato al divertimento. Dopo un po’ di tempo, diventa inevitabilmente un sistema un po’ noioso da mettere in atto, ma per chi vuole mantenere costanza e discipline ed evitare brutte sorprese e grossi rischi è senz’altro una soluzione ottimale ed efficace.

La versione a radice quadrata

C’è anche una particolare variante di tale sistema, che è stata ribattezzata a radice quadrata. La differenza principale è rappresentata dal fatto che, in quest’ultimo, si va a rendere un po’ più rapida la progressione puntando ad un raddoppio del capitale, almeno nelle intenzioni iniziali. In tale versione, in tutti quei casi in cui la scommessa risulta essere vincente, la giocata seguente dovrà essere formata dal 5% del nuovo bankroll, a cui va aggiunta la radice quadrata della vincita. Insomma, un modo come un altro per cercare di velocizzare un po’ il raggiungimento dell’obiettivo, ovvero quello di raddoppiare il capitale.